Crea sito
Skip to content

Giulia Pastorino

Giulia Pastorino, o Giulietta, è la giovane artista italiana che oggi si racconta su Girlz Room! Leggete l’intervista, scoprite le sue illustrazioni, dominate dal ritmo, dai colori pieni e da un apparente disordine and Have fun!!

 

Ciao Giulia! Raccontaci qualcosa su di te!

Un metro e 50, capelli cortissimi. Genovese.

Dopo tre anni di grafica all’Accademia di Belle Arti di Genova, mi sono trasferita tra le colline di Urbino  dove ho concluso la specialistica di illustrazione all’ISIA ed ora, eccomi qui.

 

Giulia Pastorino - Illustrazione per la conferenza ITALIANISM 05-LINE UP presso la Reggia dei Portici, Napoli
Illustrazione per la conferenza ITALIANISM 05-LINE UP, Napoli

 

 

Come ti sei avvicinata al disegno? C’è stato un evento o una magari una particolare figura d’ispirazione che hanno fatto sì che ti interessassi in modo specifico a questa forma di espressione?

Non ricordo un momento preciso, diciamo che mi è sempre piaciuto disegnare.

Sicuramente una figura che ho incontrato e che è stata di ispirazione è il papà di una mia cara amica. Ero una bambina e insieme a Eugenia passavamo le estati e i pomeriggi. Nel mentre Ambrogio (il papà) disegnava sempre, disegnava e suonava. Io ho iniziato a sbirciarlo, finché un giorno non iniziò a darmi due dritte facendomi disegnare tre teste d’aglio (che ho ancora…)

Poi Ambrogio, Giorgio per gli amici, è diventato il mio professore di discipline pittoriche al liceo e il resto del mio percorso ve l’ho già raccontato….

 

 

 

Parlando del tuo stile, come lo definiresti?

Colorato, imperfetto, movimentato, disordinato, impulsivo, pieno.

 

 

 

Quali sono le fonti e le suggestioni che più influenzano il tuo modo di disegnare, sia nella tecnica che nei soggetti?

Il mondo, la vita le persone, le storie delle persone, le chiacchiere, l’ambiente, viaggi, musica, danza, fotografia, l’arte. Un po’ tutto, tutto può essere uno stimolo.

Posso dire ciò che mi diverte fare. Mi affascinano gli oggetti, le forme primitive, imperfette, e poi adoro i tessuti. Uno dei metodi per divulgare storie o tradizioni di una determinata cultura è stato il ricamo e mi piace osservare, prendere e magari rielaborare queste forme.

 

 

 

Giulia Pastorino - Mani gigantesce, ispirato da “L'arte del sogno” di Michel Gondry
Mani gigantesce, ispirato da “L’arte del sogno” di Michel Gondry

 

 

 

Ci sono dei media o dei materiali che preferisci usare quando disegni? 

Io mischio molto, ma i pastelli ad olio sono sicuramente i miei preferiti.

Mi piacciono perché impastano, sporcano, si possono sovrapporre e incidere…

Stesso discorso per i pastelli colorati, rigorosamente morbidi.

 

 

giulia pastorino

Nella tua vita di tutti i giorni, il disegno per te (oltre che un lavoro) è…?

Dipende…può essere un modo per buttare fuori delle sensazioni, come un momento per esercitarmi, o per cogliere qualcosa che trovo interessante in quell’ istante. Un modo per isolarmi, per pensare, rilassarmi…

 

giulia pastorino

 

Che consiglio daresti ad un giovane artista alle prime armi nel mondo del lavoro freelance?

Io sono una giovane artista alle prime armi nel mondo del lavoro freelance.. quindi sono pronta ad accogliere ogni consiglio… tutta orecchi.

 

 

 

Ci consigli qualche illustratrice italiana da tenere d’occhio?

Claudia Plescia, Giulia Tassi, Alessandra Belloni, Alice Piaggio

 

 

 

Dove possiamo seguirti e trovare i tuoi lavori?

https://www.instagram.com/giulietta_pasto/

https://giuliapastorino.tumblr.com/

Grazie molte Giulia e a presto!!

 

Giulia Pastorino - Copertina per la rivista GRAFT
Copertina per la rivista GRAFT

 

 

 

Giulia Pastorino - Il capitano D'Albertis e le sue entusiasmanti imprese
Il capitano D’Albertis e le sue entusiasmanti imprese

 

 

 

Giulia Pastorino - Il capitano D'Albertis e le sue entusiasmanti imprese
Il capitano D’Albertis e le sue entusiasmanti imprese

 

 

 

Giulia Pastorino - Illustrazione per la mostra "Sorprendentemente Chimica! Il calendario Torchiani" presso Spazio Arte Diurna di Brescia
Illustrazione per la mostra “Sorprendentemente Chimica! Il calendario Torchiani”, Brescia

 

 

Giulia Pastorino - header per Picame Magazine
header per Picame Magazine

 

 

 

Giulia Pastorino
Giulia Pastorino